Filmmaker Festival 2015

Di: - Pubblicato: 26 novembre 2015

Filmmaker Festival 2015

Filmmaker_vt

Il 27 novembre alle ore 21:00 si inaugura la 35esima edizione di FILMMAKER FESTIVAL all’Arcobaleno Film Center con Arabian Nights di Miguel Gomes, presentato al Festival di Cannes nella Quinzaine des Réalisateurs.

Le proiezioni si svolgeranno dal 27 novembre al 6 dicembre allo Spazio Oberdan, all’Arcobaleno Film Center e alla Fabbrica del Vapore di Milano.

Cinque le sezioni: Concorso Internazionale, Prospettive, Fuori Formato, Retrospettiva, Daniele Incalcaterra, Eventi Speciali, per un totale di 91 film, molti in anteprima assoluta.

 

Il concorso Internazionale propone 10 titoli di cui uno in prima assoluta e sette in prima italiana.

Uno dei film più attesi del concorso, per noi milanesi, è L’infinita fabbrica del Duomo di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, un viaggio attraverso il tempo e lo spazio che racconta il lavoro di chi da secoli si occupa della cattedrale.

Alla sua prima regia e in concorso Triokala di Leandro Picarella, un documentario girato a Triokala, piccolo borgo all’estremo sud della Sicilia.

Da segnalare anche come prima italiana Le bois dont les rêves sont faits di Claire Simon che ci conduce nel parco di Vincennes alla scoperta della variegata umanità che lo abita; o ancora Homeland (Iraq Year Zero) di Abbas Fahdel che affronta la vita quotidiana del popolo iracheno durante la guerra e tante altri ancora.

YVSLKCNAKCUPDDRMLe bois dont le reves sont faits1

La sezione prospettive propone 15 film, di cui dodici inediti, selezionati tra i lavori più promettenti dei giovani film maker italiani.

La selezione è articolata lungo un doppio binario, uno narrativo e unno ricerca.

 

Fuori Formato, vera sperimentazione e vetrina per opere concettuali, concentrato quest’anno sulla Scuola Austriaca e sul filmmaker Johan Lurf.

 

Retrospettiva 2015 dedicata a Daniele Incalcaterra con un master class e la riproposizione di tutti i suoi film.

 

Eventi Speciali con omaggi, anteprime e autentiche rarità, tra i quali, in anteprima italiana La visite di Pippo Delbono con protagonisti Bobò e Michael Londsdale; L’Aquarium et la nation di Jean-Marie Straub.

Ci sono anche due importanti operazioni di recupero: Facce di festa 1980 di Paolo Rosa e La parte bassa 1978 di Claudio Caligari e Franco Barbero.

 

Un festival del cinema ricchissimo, di cui Milano può andare orgogliosa, della durata complessiva di 10 giorni intensi in cui l’unica difficoltà sarà quella di scegliere.

Ecco il sito con tutte le informazioni su location e tariffe: http://www.filmmakerfest.com/