“Imago Hominis” Del Maestro Francesco Fontanesi: l’Uomo E Il Diritto Alla Dignità

Di: - Pubblicato: 28 settembre 2018

Di Claudia Notargiacomo.

 

Francesco Fontanesi, pittore e scultore, anno di nascita 1930 è pronto ad una nuova sfida: “Imago Hominis” è la mostra che aprirà al grande pubblico il 29 settembre a Rubiera (RE) nelle sale del Complesso Monumentale de L’Ospitale e che rimarrà fruibile per i visitatori fino al 28 ottobre 2018.

Dalla presentazione di Umberto Nobili “Fontanesi è così: disordinato, distratto, apparentemente smemorato, ma decisissimo a non assecondare la banalità, gli stereotipi, i luoghi comuni sui quali, nel nostro mondo, propende spesso ad adagiarsi la comunicazione. La manifesta tendenza alla disorganizzazione in tutto ciò che attiene le faccende pratiche contrasta con la ferrea solidità dei suoi principi morali e delle aspettative spirituali, che si traducono in una vigile e sincera attenzione alle più gravi questioni sociali, al rispetto per i più svantaggiati e al riconoscimento della loro dignità”.

“Imago Hominis” si concentra sul lavoro più recente di Fontanesi e racconta un’indagine, quella sull’uomo osservato nei gesti più semplici, nelle espressioni del volto carpite nel quotidiano. Attraverso un’espressività artistica vivace e sempre originale il maestro restituisce una vera e propria esplorazione dell’animo e della condizione umana fino ai suoi margini, giungendo a sfiorare i luoghi più nascosti e le “piaghe più riposte dell’anima”. E’ la “coerenza al fluire della vita” che Fontanesi restituisce e compone sulle tele, dove il colore crea armonia e le immagini, sempre immediate e dirette, parlano di realtà senza compromesso.

Una personale quella di Fontanesi che racconta dell’uomo, di ogni uomo; una mostra concentrata sull’opera ultima del maestro ma evidentemente nata durante il suo percorso di vita, dall’interesse per l’altro e in particolare per chi si trova al margine della società, grazie alla sensibilità preziosa di questo stupefacente artista.