Facebook Spopola In Africa E Cambia l’Immagine Del Continente

Di: - Pubblicato: 22 gennaio 2016

Sempre più utenti usano i social media: oggi sono 120 milioni. Al primo posto i sudafricani che dedicano al network una media giornaliera di ore superiore a quella mondiale. Viene mostrata l’Africa oltre la povertà e la corruzione. Boom di campagne sociali

 

Nel 2014 cento milioni di persone hanno usato Facebook ogni mese in Africa, per l’80 per cento dei casi attraverso il cellulare. Una cifra in aumento, che oggi arriva a 120 milioni. Lo dicono i dati di uno studio sull’uso dei social media nel continente, riportati da un articolo della Cnn.

Secondo le statistiche riportate dall’agenzia Reuters un numero considerevole di utenti si trova in:  Nigeria (15 milioni), in Sud Africa (12 milioni) e Kenya (4 milioni e mezzo). Nel complesso, sono circa il 9 per cento gli africani che utilizzano i social media, con i sudafricani tra i leader mondiali nel tempo speso sui social: una media di 3,2 ore al giorno, rispetto a una media globale di 2,4 ore.

Come spiega la Cnn i social media sono ormai parte della vita quotidiana per un 
numero crescente di persone. Questo incide molto sulle persone. “Discutiamo di 
vita, di amore, di politica, di filosofia, e di tutto il resto che ci si aspetta“, afferma Mark Kaigwa, fondatore di African (consulenza di strategia digitale Nendo). “Una grande parte degli africani online costituisce un ‘elemento correttivo’ nella loro condivisione dal continente”, afferma Mark, mettendo in evidenza la tendenza a mostrare un lato dell’Africa al di là della povertà e la corruzione, non sempre visti dal resto del mondo. I social media in Africa, inoltre, non sono solo chiacchiere, ma vengono ampiamente usati per le campagne di finanziamento, sempre molto condivise. Facebook per ora, registra il maggior successo in Africa, ma ci sono social più recenti che stanno prendendo piede, tra cui Wechat e WhatsApp.

© Copyright Redattore Sociale

http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/498180/Facebook-spopola-in-Africa-e-cambia-l-immagine-del-continente