STOP TTIP!

Di: - Pubblicato: 21 aprile 2015

Questo trattato è una minaccia?

L’acronimo sta per Transatlantic Trade and Investment Partnership, trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti; è un accordo commerciale di libero scambio in corso di negoziato dal 2013 tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti d’America.

Sabato 18 aprile 2015 dalle 16:00 alle 19:00 a Milano, in Piazza Duomo, si terrà la campagna mondiale Stop TTIP
People and the planet before profits! Global day of action to defeat free trade and investments treaties

L’obiettivo del TTIP è quello di integrare i due mercati, riducendo i dazi doganali e rimuovendo, in una vasta gamma di settori, le barriere non tariffarie, ossia le differenze in regolamenti tecnici, norme e procedure di omologazione, standard applicati ai prodotti, regole sanitarie e fitosanitarie. Ciò renderebbe possibile la libera circolazione delle merci, faciliterebbe il flusso degli investimenti e l’accesso ai rispettivi mercati dei servizi e degli appalti pubblici.

Ma perché la segretezza e perché solo lo scorso 9 ottobre è stato diffuso ufficialmente un documento di 18 pagine dall’UE che non contiene altro che il suo mandato a negoziare e che tra l’altro circolava online già da qualche mese? Mancanza di trasparenza!

Proviamo a fare un esempio: le normative riguardanti l’utilizzo degli OGM e quello degli ormoni sugli allevamenti destinati all’alimentazione umana, sono molto diversi tra Stati Uniti e Europa.
Come sarà con questo trattato?

Queste ed altre domande verranno affrontate, discusse e, si spera, chiarite sabato pomeriggio in piazza Duomo a Milano e in altre centinaia di città del mondo , tra le quali mi preme citare Sydney e Tokyo, dove trattati simili sono già stati firmati in passato e per i quali la volontà e la forza per contrastarli non sono mai venute meno, anzi dopo averli subiti, a quanto pare, l’opposizione si è rafforzata.

Daniel Battaglia