Case Popolari Del Comune Di Milano: Ci Vogliono 130 Milioni Per Ristrutturarle

Di: - Pubblicato: 19 settembre 2016

La priorità è quella di sistemare i 2.100 alloggi sfitti degradati con un costo di 30 milioni di euro. I primi lavori nei quartieri Baggio e Niguarda. Per i prossimi anni due gli scenari possibili: “Possiamo puntare a spendere i 100 milioni solo per gli interventi sugli edifici oppure costruire politiche sui quartieri che tengano conto anche delle altre esigenze di chi ci vive”, spiega l’assessore alla casa Rabaiotti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ci vogliono almeno 130 milioni di euro per sistemare le case popolari di proprietà del Comune di Milano. Di questi, 30 milioni per ristrutturare i 2.100 alloggi vuoti perché non è possibile affittarli per la situazione di degrado in cui versano. Venerdì 23 settembre la Giunta di Beppe Sala approverà la delibera per dare il via ai lavori negli appartamenti vuoti di Baggio e Niguarda, con una spesa di circa 11 milioni di euro. È questo il quadro tracciato dall’assessore alla Casa e ai lavori pubblici Gabriele Rabaiotti, intervenuto oggi alla seduta congiunta delle commissioni consiliari Casa e Periferie. Non tutte le risorse necessarie sono già disponibili. “Abbiamo comunque di fronte due scenari -ha sottolineato Rabaiotti-. Possiamo puntare a spendere i 100 milioni solo per gli interventi sugli edifici oppure costruire politiche sui quartieri che tengano conto anche delle altre esigenze di chi ci vive. Nella prima ipotesi potremmo ritrovarci tra qualche anno con quartieri sistemati dal punto di vista strutturale, ma senza aver affrontato altri aspetti importanti della vita sociale. Nella seconda ipotesi si tratta però di scegliere da dove partire, su quali quartieri puntare”. (dp)

© Copyright Redattore Sociale

http://www.agenzia.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/515575/Case-popolari-del-comune-di-Milano-ci-vogliono-130-milioni-per-ristrutturarle