Droghe, “La Lombardia Dia Sicurezza Agli Operatori Delle Unità Di Strada”

Di: - Pubblicato: 27 febbraio 2017

Da decenni i 50 addetti che nelle strade e piazze lombarde intercettano i giovani che abusano di sostanze non hanno la certezza dei fondi a disposizione. Il Cnca chiede alla Regione di “battere un colpo”.

 

Le droghe sono una presenza costante nelle piazze lombarde. Si potrebbe dire, un servizio continuo gestito dalla criminalità. Ben diversa la situazione degli operatori che in strada o nei centri specializzati cerca di dare un aiuto alle persone, sempre più giovani, che abusano di sostanze: malpagati e precari. In Lombardia sono 21 i servizi di “riduzione del danno” (unità di strada e centri diurni), che incontrano ogni anno più di 45 mila giovani. I 50 operatori che lavorano in questo ambito, da decenni sopravvivono grazie a fondi che la Regione trova di anno in anno. Non hanno insomma la sicurezza che il loro lavoro sia confermato. Per questo il Coordinamento nazionale delle comunità d’accoglienza (CNCA) della Lombardia chiede, in un comunicato stampa, che la Regione “batta un colpo e applichi i Livelli essenziali di assistenza (Lea)”: ossia, renda operativo l’accordo Stato-regioni che ha inserito servizi come counseling e distribuzione materiale di profilassi (distribuzione siringhe sterili, raccolta siringhe usate, etilometrie, test HIV e HCV) tra quelli che il sistema sanitario deve fornire obbligatoriamente. Solo così il lavoro dei 50 operatori sarà riconosciuto e diventerà costante.

Secondo i dati forniti dal Cnca, le sei Unità di Strada Tossicodipendenti (con equipe di operatori che contattano persone tossicodipendenti nelle piazze e luoghi di spaccio e consumo) hanno intercettato lo scorso anno 1.164 persone sviluppando 21.592 contatti. I sei centri diurni “Drop In”,  nel 2016 hanno accolto 2.307 persone sviluppando 51.195 contatti. Infine, le nove Unità Mobili Giovani (con equipe di operatori che intervengono nei luoghi legali ed illegali del divertimento giovanile serale e notturno in cui sono evidenti i consumi e la presenza di comportamenti a rischio) hanno agganciato 42.406 giovani sviluppando 49.163 contatti. (dp)

© Copyright Redattore Sociale

http://www.agenzia.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/528469/Droghe-la-Lombardia-dia-sicurezza-agli-operatori-delle-unita-di-strada