Estate Sforzesca: “San Vittore Globe Theatre Atto II. Le Tempeste”

Di: - Pubblicato: 5 luglio 2018

Si conclude il viaggio di Prospero e della compagnia del CETEC Dentro/Fuori San Vittore, dopo le rappresentazioni al Teatro Studio Melato nell’ambito della Stagione 2017/2018 del Piccolo Teatro di Milano e una replica alla Rotonda di San Vittore per i detenuti, il Duca Prospero torna al suo Castello di Milano in occasione dell’#EstateSforzesca Lunedì 9 luglio 2018 alle ore 21.

La compagnia capitanata da Donatella Massimilla, pioniera del teatro in carcere in Italia e in Europa, approda in uno speciale allestimento oltre le sbarre e i confini dell’isola di San Vittore.

Il CETEC, grazie a un vero e proprio Edge Network, ha incluso, infatti, la Fondazione PIS (Pio Istituto Sordi) aggiungendo un nuovo interprete: un’Ariel tradurrà in LIS (lingua dei segni) lo spettacolo per spettatori non udenti segnanti. Al contempo è prevista un’audio descrizione per un eventuale pubblico non vedente.

Foto di Antonio Occhiuto

San Vittore Globe Theatre Atto II. Le Tempeste” è uno spettacolo, al femminile, dedicato a Shakespeare e interpretato dal Centro Europeo Teatro e Carcere, una compagnia che include detenute, ex detenute, artisti e musicisti. Il lavoro presenta monologhi e dialoghi ispirati a “La tempesta” di Shakespeare riscritti in “nuove Tempeste” dalla compagnia CETEC Dentro/ Fuori San Vittore. Racconti, tempeste e naufragi diventano specchio della deriva di ogni singolo e al tempo stesso l’arte, il teatro e la scrittura il mezzo per salvarsi. Un teatro provato nei corridoi e nei cortili, rappresentato nella Rotonda del carcere milanese, nelle biblioteche carcerarie e negli spazi di socialità, che, con la collaborazione della Direzione del Carcere e della Magistratura, si fa veicolo di libertà e strumento di salvezza.

In conclusione di serata interverrà Diana De Marchi, Presidente Commissione Pari Opportunità e Diritti del Comune di Milano, la quale racconterà la collaborazione con il Cetec nei progetti di prevenzione contro la violenza di genere e il significato della campagna nazionale del#Postoccupato.

La Compagnia teatrale Dentro/Fuori San Vittore porta avanti da oltre vent’anni una ricerca artistica, pedagogica e formativa ormai consolidata che si ispira e si intreccia profondamente alle situazioni di disagio, marginalità e diversità.

Alla ricerca teatrale si affianca la prospettiva di rieducazione e reinserimento lavorativo delle detenute, grazie al progetto itinerante “ApeShakespeare To Bee or not To Bee”, prima Ape car in Italia di Street Theatre e Street Food, che anche per il 2018 è presente durante tutta l’Estate Sforzesca, pronta a dar ristoro al pubblico presente con stuzzichini, acque aromatizzate, bevande naturali e bio.