I VOLONTARI: UN’ESPERIENZA UNICA

Di: - Pubblicato: 11 settembre 2015

OLTRE 350 PROFUGHI PASSATI PER LA PARROCCHIA BEATA VERGINE

I VOLONTARI: UN’ESPERIENZA UNICA

La parrocchia Beata Vergine Assunta di Bruzzano, periferia nord di Milano, è stata promotrice di un progetto di accoglienza dei migranti, dal 24 luglio al 30 agosto , progetto approvato dalla diocesi di Milano, in collaborazione con Fondazione Casa della Carità. L’ iniziativa ha messo a disposizione della parrocchia e del parroco don Paolo Selmi diverse figure professionali e mediatori culturali. Per tutta l’estate sono stati accolti oltre 350 profughi di diverse nazionalità, tra questi Siriani, Somali, Eritrei, di passaggio a Milano verso i paesi del nord Europa o in attesa del riconoscimento di asilo politico. Sono state tante, in questi mesi, le storie che i 150 volontari, che si sono messi a disposizione della parrocchia per aiutare e offrire assistenza ai migranti, hanno ascoltato e vissuto direttamente. “Un’ esperienza unica, che va oltre il semplice volontariato” riferisce una volontaria della parrocchia. Storie di tortura, di mancanza di libertà, di estremi ed estenuanti viaggi, storie di fame, sete e disperazione, che però non hanno frenato la corsa dei migranti verso un futuro migliore, lontano dalla guerra.

La Redazione