Il Servizio Civile: Un’Opportunità Di Crescita!

Di: - Pubblicato: 18 giugno 2016

Termina il 30 giugno il bando 2016 del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, delle Regioni e Province autonome, per la selezione di 35.203 volontari da impiegare in progetti di Servizio civile nazionale in Italia e all’estero

Foto art Maria Teresa PepeIl Servizio Civile offre a giovani dai 18 ai 28 anni, la possibilità di dedicare 12 mesi a favore di un impegno solidaristico, di forte valenza educativa e formativa; una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva e risulta essere un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del proprio Paese.

I volontari del SCN scelgono di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, come tassello per un CV ricco di competenze acquisite. Inoltre per i giovanissimi è forse una delle prime esperienze che viene riconosciuta con il pagamento di un rimborso di 433,80 euro mensili.

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile Nazionale, da scegliere tra quelli inseriti nel bando nazionale o nei bandi regionali e delle provincie autonome, pena l’esclusione dalla selezione. È inoltre richiesto il non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione, superiore ad un anno per delitto non colposo.

Non possono invece presentare domanda i giovani che hanno già usufruito di questa opportunità, prestando servizio civile e coloro che lavorano o collaborano retribuiti già con l’ente che realizza il progetto, o che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Non costituisce ostacolo l’aver già svolto il servizio civile nell’ambito del programma europeo “Garanzia Giovani” o aver interrotto lo stesso per motivi non imputabili al volontario.

Possono presentare la domanda anche quei giovani che in passato hanno svolto il Servizio civile sostitutivo del servizio militare prima del 2005, quando con la Legge 23 agosto 2004, n. 226 è stata sospesa la leva obbligatoria.

Possono partecipare al bando non solo i cittadini italiani, ma anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea e i cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti.

Il servizio civile rappresenta quindi oggi una opportunità di formazione verso profili professionali orientati al principio della solidarietà sociale, e una opportunità per lo sviluppo del Terzo Settore nel nostro Paese; doveri di socialità e diritti individuali trovano un accordo a favore del benessere e dello sviluppo.

Tutto ciò è rappresentato nel simbolo, la stella della Repubblica, un cerchio di persone, un abbraccio dai colori del trittico della bandiera e dal blu dell’Europa, a sottolineare i principi ispiratori tra cui la solidarietà, l’aiuto reciproco e la coesione sociale.

Nel 2016 in regione Lombardia il bando prevede la selezione di 1.641 volontari.

La Lombardia ha attivato anche la “leva civica regionale“, autofinanziata dagli enti attuatori, pensata per i giovani dai 18 ai 27 anni , che possono svolgere un’esperienza di cittadinanza attiva nel servizio sociale, nella valorizzazione del patrimonio, nell’organizzazione di attività educative, culturali, sportive, di economia solidale e di protezione civile, la cui durata può essere inferiore all’anno, e Garanzia Giovani: il programma europeo che ha per target giovani disoccupati con bassa scolarizzazione, a cui offrire la possibilità di svolgere attività di servizio civile con competenze quali il lavoro in team, il problem solving , per migliorare le competenze personali e facilitare l’ingresso nel mercato del lavoro. I progetti avviati con Garanzia Giovani sono 111 per un totale di 1.025 volontari.

 

Ecco alcuni tra gli enti e i progetti di servizio civile nazionale a Milano che vi garantiranno un’esperienza di cittadinanza attiva nei settori dell’assistenza, della protezione civile e dell’ambiente, del patrimonio artistico e culturale, dell’educazione e promozione culturale:

-Informagiovani di Milano partecipa con un progetto dell’ANCI denominato: INFORMAGIOVANI – “MI GENERATION”;

-PROGETTO “FONDAMENTAVERDI” al Parco Nord Milano;

Caritas Ambrosiana propone il progetto CITTA’ APERTA 2016” relativamente all’ambito della grave emarginazione, e “IL GIROTONDO 2016” relativamente all’ambito dei minori

-Cercano inoltre  volontari Save the Children, Emergency, Celim, Avis Lombardia, Fondazione Istituto Sacra Famiglia, Fondazione San Raffaele, Fondazione Progetto Arca, Croce Bianca di Milano e altri ancora.

Si ricorda che la domanda va presentata all’ente che realizza il progetto prescelto entro le ore 14.00 del 30 giugno; per ulteriori informazioni visita i siti web degli enti e i siti istituzionali

www.gioventuserviziocivilenazionale.gov.it

www.serviziocivile.it

www.comune.milano.it/serviziocivile

 

Maria Teresa Pepe, Pedagogista