ILLECITE//VISIONI 2016

Di: - Pubblicato: 10 Ottobre 2016

Rassegna di Teatro Omosessuale

Promossa da Teatro Filodrammatici di Milano

A cura di Daniel Battaglia

ILLECITE//VISIONI è la rassegna di teatro omosessuale promossa dal Teatro Filodrammatici di Milano con l’intento di diffondere, attraverso lo strumento teatrale, conoscenza ed inclusione. Per la quinta edizione consecutiva, il festival può contare su una riconoscibilità nel settore a livello nazionale.

“Cinque anni di attività rappresentano per un festival un traguardo significativo e un incoraggiamento a continuare nel solco tracciato ma anche a farsi cassa di risonanza di quanto accade nella galassia LGBTQIA* e, nel caso di questa edizione, non si poteva ignorare l’imperfetta e monca legge sulle unioni civili che tuttavia rappresenta almeno una presa in carico di istanze a lungo rivendicate.” Questa è l’introduzione di Mario Cervio Gualersi, direttore artistico della rassegna fin dalla prima edizione che con orgoglio ripercorre con la mente questi cinque anni ricchi di spettacoli e pubblico che ormai riempie il Filodrammatici ad ogni spettacolo e che si ripropone dal 12 al 16 ottobre 2016.

In questi cinque spettacoli inediti per Milano, si spazierà tra argomenti come misoginia, coraggio omosessuale perché ancora oggi troppo spesso purtroppo ci vuole coraggio per essere se stessi, per essere differenti, crescita e libertà, sentimenti diversi o forse solo percepiti come tali, dicotomia tra corpo e mente, infanzia transgender.

Viene dato uno ampio spazio alla drammaturgia femminile e a quella del sud Italia. I due principali filoni di quest’anno sono la ricerca della propria identità e uno sguardo sull’attualità del nostro presente e del nostro paese.

Insomma una rassegna necessaria, ogni anno sempre più viva e ricca di contorni e risvolti culturali intensi, di cui Milano può certamente andare fiera anche perché unica nel suo genere in Italia.

klj

 Ecco un’anteprima degli argomenti trattati in questa edizione 2016 di Mario Cervio Gualersi:

“A mettere in scena le famiglie arcobaleno ci pensa la proposta di Geppetto e Geppetto che tocca il controverso tema dell’omogenitorialità visto per la prima volta anche dalla parte dei figli. Un filo rosso che connette le scelte di quest’anno è la faticosa ricerca della propria identità che spesso ha costi assai alti: la intraprendono il protagonista di Monica Bacio e quelli di Le scoperte geografiche mentre Lei e lei si focalizza sull’incontro-scontro tra due “diversità” all’apparenza inconciliabili. Una figura carismatica come Giovanna d’Arco offre lo spunto per parlare delle donne di oggi, delle loro problematiche e della loro sessualità. Non può mancare, come nel recente passato, un riferimento alla grande letteratura, questa volta rappresentata da Il mondo di C. I. che fa vivere sulla scena le pagine del romanzo A Single Man di Cristopher Isherwood.”

Come gli anni passati partner del festival sono il comune di Milano – Assessorato alla cultura, Assessorato alle Politiche Sociali e Cultura della Salute – Casa dei Diritti e un nuovo partner impegnato nel sociale, PARKS, associazione che aiuta le aziende all’inclusione dei lavoratori LGBTQIA; con il consueto patrocinio del CIG di Milano “Centro di Iniziativa Gay”.

Da non perdere sono gli eventi a ingresso libero che si svolgeranno prima di ogni spettacolo intorno alle 18:30 come il Checcoro che aprirà musicalmente la rassegna il 12/10 oppure  la performance con Alessandra Faiella e Rossella Bellantuono il 14/10 o ancora animazione en travesti con Lilly Boat Drag Queen (Samuel Salamone) il 15/10.

programma al link di seguito:

http://www.teatrofilodrammatici.eu/site/wp-content/uploads/2016/10/ILLECITE2016LIBRETTO-no-numbers-print.pdf

Tutti i giorni, a partire dalle ore 18.30, aperitivo con eventi speciali a tematica LGBTQIA.

*LGBTQIA: lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer, intersessuali, asessuali e alleati.