INTERVISTA A FABIO GALESI

Di: - Pubblicato: 7 maggio 2015

Vice Presidente commissione case popolari e demanio zona 8 Milano

a cura di Claudia Notargiacomo

 

Buongiorno Fabio,gallesi

eccoci seduti in piazza Capuana, a Quarto Oggiaro, in una splendida giornata di sole. Una periferia complessa questa, dove le difficoltà sono molte e le lotte da portare avanti continue. Questa piazza rappresenta, però, una testimonianza concreta ed evidente di quanto si possa fare in luoghi come questi, di quanto il lavoro, svolto con determinazione in questi anni, abbia prodotto importanti risultati.

Riqualificazione, presidio del territorio, attraverso l’insediamento di associazioni attive e presenti, oltre alla creazione di eventi catalizzatori e in grado di innescare importanti dinamiche, sane e virtuose, su di un territorio dimenticato e lasciato, troppo spesso, in uno stato di abbandono. Stiamo parlando di questa periferia, ma in realtà vogliamo, con questa tua presenza su Sonda.life, parlare di quelle situazioni di grave disagio che nelle periferie rendono la vita più difficile. Vogliamo con te parlare delle complessità, dunque, ma anche dei grandi risultati ottenuti, delle grandi conquiste e della speranza!

 

 

Partiamo dal ruolo delle associazioni in quartieri difficili come questo: quanto è importante la presenza di questo tipo di riferimento?

Le associazioni nascono nelle periferie, quando esiste un disagio, in situazioni di degrado, per supportare le persone che vivono particolari disagi e per farsi carico di problemi, che, in alcuni casi, riescono a risolvere. Nel nostro quartiere ci sono più di 30 associazioni attive sul territorio e i volontari rappresentano il primo canale capace di veicolare il senso civico, l’educazione e una cultura necessaria per la costruzione di una realtà sempre più civile. Negli anni, le associazioni, hanno portato tanto nei quartieri, rispondendo ai cittadini quando le istituzioni non arrivavano: la cittadinanza riconosce il ruolo fondamentale che queste hanno sul territorio. Il lavoro che, costantemente, viene fatto nelle scuole, per esempio, e che coinvolge e invoglia gli alunni a partecipare alle iniziative virtuose nel quartiere, è uno strumento fondamentale di diffusione del senso civico e di una cultura che promuove la consapevolezza e l’essere protagonisti dei comportamenti virtuosi, mettendosi in gioco e condividendo determinati valori con gli altri. Un ruolo fondamentale delle associazioni è proprio quello di spronare la cittadinanza a partecipare in maniera attiva alla vita del quartiere.

Minacce e aggressioni ripetute nel tempo: purtroppo c’è anche questo; cosa ti porta a rischiare la vita per perorare la tua causa?

Il mio ruolo è quello di consigliere di zona, quella del consigliere è una figura legatissima al territorio. E’ la prima figura che deve vivere sul territorio e deve essere la prima ad ascoltare i cittadini e ad andare loro incontro. Bisogna svolgere il lavoro, nonostante le situazioni spesso critiche, bisogna poi avere il coraggio di denunciare i soprusi e le violenze: essere consigliere di zona vuol dire fare parte delle istituzioni e come consigliere non puoi girarti dall’altra parte.

L’impegno civile e sociale è fondamentale..

L’impegno civile e sociale è fondamentale, i cittadini devono sentirsi protagonisti, parte attiva nella vita del proprio quartiere: le persone sono risorse preziose per il territorio e devono essere consapevoli di ciò. Un’importante iniziativa, per esempio, che ha portato nelle strade cittadini e comitati, è quella che è stata organizzata dal comune in collaborazione con Amsa, che sollecitava gli abitanti a scendere in piazza a ripulire i cortili, sensibilizzando i cittadini sull’importanza di contrastare il degrado nel quartiere, attraverso una partecipazione diretta. Scantinati, cortili, strade, ma addirittura soffitte e cantine private, sono state ripulite e svuotate, grazie al lavoro dei tantissimi che hanno risposto all’appello: tra questi custodi fuori servizio, ragazzi del quartiere, anziani, associazioni e comitati. Chi ci vedeva, dalle finestre, scendeva a pulire e a partecipare, Largo Boccioni, Satta, Capuana, Pascarella, Cogne, Vittani, Zoagli, Lopez: tutti volontari che hanno il diritto di vivere in luogo sicuro e pulito e che, aderendo a questa iniziativa, hanno compreso l’importanza della loro partecipazione.

Sonda.life ti ringrazia, Fabio, per la tua consueta disponibilità, alla prossima!

 

In foto: Fabio Galesi, vicepresidente commissione case popolari e demanio zona 8