La Casa della carità al Padiglione Civile di EXPO 2015

Di: - Pubblicato: 8 aprile 2015

sitoL’associazione Casa della carità parteciperà come partner di Fondazione Triulza, al Padiglione civile di EXPO 2015. Numerosi i progetti che verranno presentati dall’associazione, tra i quali: sensibilizzazione dei cittadini sulla multiculturalità, una diversa e maggiore attenzione alle problematiche del vivere quotidiano, costruzione del bene comune. Maria Grazia Guida, Presidente dell’Associazione Casa della carità, sottolinea che si tratta di una scelta, quella di partecipare ad EXPO, che l’associazione ha operato con grande entusiasmo “Non intendiamo sottrarci alla sfida più ampia e impegnativa della trasformazione e del mutamento contemporaneo della città”. I percorsi multiculturali che, la Casa della carità, promuoverà per tutta la durata di EXPO 2015, saranno focalizzati soprattutto su anziani e persone con fragilità nutrizionali, oltre a specifiche iniziative rivolte ai bambini e a giovani studenti. L’associazione, in collaborazione con l’editore Giunti Progetti Educativi e con la partecipazione di CAMST ( la ristorazione italiana ), ha dato alle stampe due volumi dedicati ai bambini e ai loro genitori: “La banda delle pentole” di Daniela Morelli e “Viaggio intorno al mondo – Diario dei luoghi e dei sapori” di Giovanni Venegoni. I libri raccontano due storie ambientate in epoche diverse, la prima ai giorni nostri e la seconda nel 700. In comune le due storie hanno il messaggio di quanto sia importante e facile per i giovani trasformare le diversità culturali e sociali in opportunità, dove spesso la cucina diventa occasione di condivisione e incontro. I volumi saranno presentati al Padiglione civile di EXPO 2015 e successivamente, i testi, saranno utilizzati nelle classi di alcune scuole milanesi, avviando così diversi laboratori culinari, sociali e culturali per ragazzi.

 

Lucio Salciarini