LA CITTA’ DI NOTTE

Di: - Pubblicato: 30 aprile 2015

Anche quest’inverno il freddo ha messo a rischio la vita delle persone che vivono senza avere una dimora, che si rifugiano in luoghi di fortuna e sotto i portici delle città: Progetto Arca si è attivata per dare un aiuto in più, intensificando le azioni messe in campo dalle Unità di Strada come primo passo per l’accoglienza.

Ogni notte, quest’inverno, abbiamo dato un letto a circa 800 persone.

Nella notte la città si svuota, le famiglie tornano a casa. Chi ancora passeggia sta tornando da un ristorante o un cinema. Tutti si avviano verso casa. Chi rimane per la strada è chi una casa non ce l’ha.

Un furgone gira per la città per dar loro un primo aiuto.

E’ carico di volontari, bevande calde e pasti, coperte e sacchi a pelo. In molte zone della città si lascia il furgone per girare a piedi, perché sono tante le persone da aiutare.

Una modalità d’aiuto “on the road” che, valorizzando l’opportunità di portare qualcosa di utile, diventa la possibilità di stabilire una relazione e di proporre l’accoglienza in uno dei nostri centri.

Milano, Roma e Napoli sono le tre città in cui sono presenti le Unità di Strada di Progetto Arca.

Decine di volontari coinvolti ogni settimana, centinaia di persone aiutate, migliaia di pasti e coperte isotermiche distribuiti.

Oltre tutto questo, la cosa più importante: la possibilità di creare lo spazio per una relazione umana che scalda il cuore anche in una fredda notte d’inverno.

Dona ora (link a http://www.progettoarca.org/PA/comeaiutarci/donaonline.cfm)

Candidati volontario (link a http://www.progettoarca.org/PA/comeaiutarci/volontariato.cfm )

Fabio Pasiani