MILANO CITTA’ NAVIGABILE

Di: - Pubblicato: 8 aprile 2015

img5707-01-1Presso la sala “Consiglio Città Metropolitana” di via Vivaio 11 a Milano, si è svolto il convegno “Milano città-porto di navigazione interna tra il lago maggiore ed il mare Adriatico. Restauro e riclassificazione del Naviglio da Milano al Ticino”. Il convegno è stato promosso dall’ Associazione Amici dei Navigli, Milanosimuove, Lista Civica Costituente per la partecipazione, la città dei Comuni, Gruppo Radicale Federalista Europeo, Associazione Riaprire i Navigli, Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura. L’idea di recuperare la navigazione turistica dei Navigli, sull’esempio delle grandi città europee è di Associazione Amici dei Navigli. Il convegno ha trattato il ripristino dell’idrovia da Locarno a Milano, oltre al graduale recupero dell’idrovia Milano – mare Adriatico, con una particolare attenzione al riutilizzo dei salti d’acqua e alla rimessa in vigore della navigazione turistica da Milano a Pavia.

Presente al convegno l’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Milano, Carmela Rozza, che dichiara “il principio della navigabilità dei Navigli all’interno della regione Lombardia e fuori dalla regione è sicuramente un tema affascinante, una formula diversa di vivere i nostri corsi d’acqua che, in un passato non troppo lontano, sono stati pensati ed usati come discarica” e sottolinea “l’amministrazione comunale, sul tema della riqualificazione e la navigabilità dei navigli, non è assente”.

Empio Malara, Presidente della Fondazione Amici dei Navigli, ha parlato del recupero della Darsena come porto principale di navigazione interna, tra il lago Maggiore e Pavia, sottolineando «la necessità, anche ambientale, che ha una città come Milano, di poter garantire la navigabilità turistica nei propri corsi d’acqua».

Sul sito www.radioradicale.it è possibile ascoltare tutti gli interventi degli ospiti che hanno partecipato al convegno!

 

La redazione