ORTO Per 9: L’orticultura Per Incrementare La Coesione Sociale

Di: - Pubblicato: 18 giugno 2016

foto art Magni 1

Il progetto Orto per 9, punta di diamante dell’Associazione 9per9, da settembre 2015 ha preso il via con la realizzazione di un orto urbano nel quartiere Bovisasca, con la partecipazione di circa 50 famiglie impegnate nella coltivazione di particelle ortive private e nella cura delle aree comuni. L’obiettivo finale è costruire uno spazio condiviso e convissuto per promuovere la coesione sociale.

Alessandro Boscaro, presidente dell’Associazione, ci racconta che “gli ortisti stessi riscontrano la capacità dell’orto nel realizzare relazioni; è come essere coinquilini di pianerottolo con la differenza che in ogni condominio si vive in appartamenti, tra le mura di casa e la porta chiusa a chiave, mentre tra gli orti non ci sono divisioni. Lavorando gomito a gomito, senza recinzioni e barriere, avviene un incontro tra persone, sostenuto da un obiettivo da raggiungere insieme”.

Negli ultimi anni le attività di orticoltura sono state rivalutate e rivalorizzate proprio perché la dinamica del rapporto con la natura e nella natura con altri individui possiede potenzialità benefiche intrinseche.

Diversi studi dimostrano la funzione sociale e di aggregazione dell’orto. L’incontro tra le persone, promosso da un interesse e da un’attività comune condivisa, rappresenta l’occasione per dare vita a nuove relazioni umane, promuovendo alti livelli di attaccamento tra vicini e senso di appartenenza alla comunità. La comunicazione e i rapporti interpersonali vengono ampliati, i legami e la collaborazione sociale si intensificano.

Il riavvicinamento dell’essere umano ad una modalità di espressione non contaminata dall’urbanizzazione è stata interpretata come possibilità di entrare in contatto con la propria “natura interiore”: la pianta di cui ci si prende cura diviene metafora di se stessi, la sua crescita ed il suo vigore si riflettono sul benessere di chi si dedica ad essa. Inoltre le attività legate alla coltivazione permettono di creare un duplice dialogo con la dimensione passata e quella dell’avvenire: il recupero della tradizione e del passato agricolo si intrecciano con la prospettiva futura attraverso l’attesa dei germogli, seminando oggi ciò che domani vedrà la luce.

foto art Magni 2

Boscaro racconta come ai tempi dell’assegnazione del terreno da parte del Comune di Milano, le persone sono uscite dai loro appartamenti incuriosite, per sapere cosa si sarebbe realizzato in quel luogo dimenticato da anni; alla notizia degli orti urbani la reazione era entusiasta.

Orto per 9 si rivolge agli abitanti del quartiere per vivere socialmente e divenire attori all’interno di uno spazio comune, sottratto all’incuria e all’abbandono. I cittadini hanno in questo modo l’opportunità di prendersi cura del territorio e farlo proprio, coltivando lo spazio affidato loro e contribuendo alla realizzazione di progetti rivolti alla comunità.

Da settembre, all’interno del Parco “Walter Chiari”, sarà attivato un nuovo progetto di coesione sociale, in collaborazione con Il Giardino degli Aromi, e diventerà operativo un orto didattico per la realizzazione di progetti con le scuole.

L’Associazione 9per9 nasce ad Aprile 2013, partecipando a diverse iniziative all’interno di quello che diventerà il Municipio 9, costituito da quartieri storici della cintura periferica di Milano nord, in collaborazione con diverse realtà territoriali.

 

Laura Magni