Più forte del fuoco, rinasce il Centro ambrosiano di solidarietà

Di: - Pubblicato: 31 luglio 2017

Gravemente danneggiata da un incendio cinque mesi fa, la struttura al Parco Lambro è stata ristrutturato e negli appartamenti possono tornare donne in difficoltà e mamme sono con figli. Al via la raccolta fondi per coprire una parte delle spese di ristrutturazione.

Prima l’esondazione del Lambro nel 2014, poi l’incendio. Ma ogni volta il Centro Ambrosiano di solidarietà riesce a rimettersi in piedi. A cinque mesi dall’incendio che lo aveva gravemente danneggiato, sono stati inaugurati oggi gli appartamenti ristrutturati. Così potranno di nuovo accogliere  donne in difficoltà e mamme sole con i loro bambini. Il rogo era scoppiato lo scorso 15 febbraio, scaturendo accidentalmente sul tetto di uno degli edifici che compongono il CeAS, il villaggio solidale del Parco Lambro che da 30 anni si prende cura di persone con diverse fragilità: mamme sole con i loro bambini, famiglie in difficoltà, donne vittime di tratta o maltrattamenti domestici, persone con problemi di salute mentale e dipendenze.

“Fortunatamente quando sono divampate le fiamme, le ospiti e i loro bambini non erano presenti, ma quando sono rientrate e hanno visto il fuoco, l’impatto emotivo è stato grandissimo perché la struttura di accoglienza rappresentava per loro una nuova casa in cui si stavano ricostruendo un pezzo di vita insieme ai propri figli. In un momento avevano perso di nuovo tutto, dall’abbigliamento alle piccole cose a cui piano piano si stavano affezionando”, racconta Lucia Volpi, responsabile dell’Area Donne del Centro Ambrosiano di Solidarietà. Durante i lavori le ospiti sono state dislocate in altre sedi, anche fuori città. I danni dell’incendio hanno superato i 500mila euro, gran parte dei quali sono stati coperti dall’assicurazione. 100mila euro sono invece i costi a carico della Onlus, per i quali è stata lanciata la campagna di raccolta fondi “Più Forti Del Fuoco”, che non ha ancora raggiunto l’obiettivo: “Abbiamo raccolto 17mila euro e ne mancano ancora 83mila per coprire tutti i costi sostenuti. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per far fronte alla spesa eccezionale per la ricostruzione!”, conclude Giovanni Cavedon, presidente del Ceas. (dp).

© Copyright Redattore Sociale

http://www.agenzia.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/542531/Piu-forte-del-fuoco-rinasce-il-Centro-ambrosiano-di-solidarieta