Servizio Civile A Milano: I Giovani Scelgono Arte e Cultura

Di: - Pubblicato: 1 Agosto 2016

foto x art Lucio Salciarini

Sono arte e cultura i progetti più richiesti dai giovani tra i 18 e i 28 anni che hanno scelto di dedicare un anno del loro tempo a Milano attraverso il servizio civile nazionale. “Un’importante occasione di crescita personale e lavorativa” dichiara Cristina Tajani, Assessore alle politiche sul lavoro del Comune di Milano. Secondo i dati provenienti da Palazzo Marino sono state 400 le richieste presentate per 80 posti disponibili. Di queste, il 67%  indirizzate a progetti legati all’arte e alla cultura, il 14% all’educazione, il 13% all’assistenza di anziani o minori, il 3% a progetti volti alla tutela dell’ambiente, mentre il restante 3% alla gestione delle emergenze.

 L’ assessore Tajani sottolinea come il servizio civile sia al contempo un’importante occasione di crescita formativa e umana per i volontari e un prezioso strumento per l’amministrazione, perché contribuisce ad aiutare le fasce più deboli della società, a rafforzare i servizi ai cittadini e a valorizzare il patrimonio urbano.

Gli 80 giovani che da ottobre saranno chiamati dall’Amministrazione per svolgere il servizio civile nazionale potranno contare su un rimborso spese di 433 euro mensili. L’ impegno previsto per i ragazzi è di circa 30 ore settimanali, con orari giornalieri diversi a seconda dei progetti che li vedranno coinvolti. I selezionati avranno l’opportunità di lavorare nei diversi settori del Comune. Trenta saranno destinati a incrementare il personale a disposizione del patrimonio artistico e culturale della città prestando il proprio servizio nei musei civici, negli archivi iconografici o nelle case museo valorizzando percorsi storico culturali. Altri ventisette giovani entreranno nell’organico del settore Educazione e potranno partecipare a progetti quali l’integrazione culturale tra i minori o la sensibilizzazione ecologica nelle scuole insegnando ai ragazzi come riciclare e recuperare i materiali. Venti prenderanno parte a progetti per l’assistenza agli anziani e ai soggetti deboli della città. Due volontari si confronteranno con le tematiche della Protezione Civile soprattutto sul fronte della prevenzione e degli scenari di rischio. Infine, un posto è riservato ai progetti legati alla tutela dell’ambiente e del verde cittadino.

 

Lucio Salciarini