“Solidando”, Il Primo Emporio Solidale A Milano

Di: - Pubblicato: 15 maggio 2017

E’ stato inaugurato a  Milano, in via Calatafimi 10, SoliDando, il primo supermercato in città dove la spesa è gratuita per le famiglie in difficoltà economica. In un anno darà aiuto a 150 nuclei familiari, per un totale di oltre 560 persone.

Il progetto è stato presentato dal Direttore di iBVA, Agostino Frigerio, con la  presenza di Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano, Marco Barbieri, Segretario Generale Confcommercio Milano e di don Massimo Mapelli, Presidente Cooperativa I.E.S.

A dar vita al progetto Solidando è iBVA, associazione no profit con profonde radici nella storia della solidarietà milanese, che con il suo centro multiservizi opera a favore dei minori e delle famiglie italiane e straniere in condizioni di disagio sociale ed economico, obiettivo di questa iniziativa è  “offrire una risposta concreta al bisogno alimentare che in molti si trovano ad affrontare in questo momento di crisi”.

A livello nazionale si stima che nel 2015 le famiglie in condizioni di povertà assoluta fossero 1 milione e 582mila, per un totale di 4 milioni e 600mila persone (dati ISTAT 2016). Risulta evidente come la capacità di acquisto di molte famiglie, italiane e straniere, si sia drasticamente ridotta, anche per quanto riguarda un adeguato approvvigionamento di cibo. A Milano, secondo la Caritas, dal 2008 a oggi la domanda di aiuto alimentare nelle parrocchie è aumentata del 30%.

SoliDando è un emporio solidale in cui le famiglie in difficoltà economica possono fare la spesa scegliendo tra un paniere costante di 83 prodotti essenziali (olio, aceto, sale, zucchero, latte, pasta, riso, farina, biscotti, tonno, pelati, legumi, pannolini, ecc.). Il contesto è quello di un normale supermercato, con scaffali, casse automatizzate e carrelli, dove però non avviene alcuno scambio di denaro, perché il “conto” è costituito dalla somma dei punti corrispondenti ai diversi prodotti messi nel carrello. L’accesso all’emporio, infatti, avviene attraverso una tessera a punti, dalla quale di volta in volta viene scalato il punteggio della spesa effettuata.

La tessera è assegnata da FareCentro, lo sportello di ascolto e accompagnamento di iBVA, su base oggettiva, a seguito di un colloquio e della verifica delle condizioni socio-economiche della famiglia richiedente; ha un monte punti caricato mensilmente in base alla composizione del nucleo familiare, e ogni 4 mesi il suo rinnovo viene valutato in relazione all’eventuale mutata condizione dei beneficiari. Dove sono presenti minori di età inferiore ai 36 mesi viene inoltre rilasciata una tessera infanzia che dà diritto all’acquisto di specifici prodotti.

SoliDando è quindi un modello innovativo di fare solidarietà, che mira a salvaguardare la dignità delle persone, non più costrette a mettersi in coda per ricevere il pacco-viveri, ma libere di scegliere i prodotti in base alle proprie esigenze, in un contesto che non trascura l’importanza di essere bello, accogliente e ben organizzato. Una realtà che è anche luogo di incontro, in cui tessere relazioni e trovare – anche tramite gli altri servizi di iBVA – opportunità di uscita dalla condizione di disagio.

 

 

La Redazione