Besciamella vegana semplice e leggera

Di: - Pubblicato: 19 febbraio 2016

 

Ingredienti:

  • 70 ml di olio BIO
  • 70 gr di farina di grano BIO integrale
  • 500 ml di acqua calda
  • una bella grattugiata abbondante di noce moscata
  • sale qb

 

 

Procedimento:

Fate scaldare l’olio in un tegame antiaderente.

Quando l’olio è caldo versarvi sopra la farina setacciata mescolando con la frusta manuale per circa 8 minuti in modo da creare un composto asciutto e leggermente colorato di beige scuro chiamato roux (ruggine) dai francesi.

A questo punto aggiungere a filo l’acqua preventivamente scaldata, continuando a girare con la frusta manuale fino a quando il composto inizierà nuovamente a rassodarsi. Serviranno pochi minuti.

Aggiungete un bel pizzico di sale e abbondante noce moscata grattugiata al momento.

Il composto deve risultare addensato ma rimanere fluido, quindi spegnete il fuoco in tempo. 

kljlk

Accorgimenti:

La tipologia dell’olio, della farina e del “latte vegetale” (io non uso latte ma acqua) possono essere scelti secondo il vostro personale gusto oppure in base al piatto con il quale andrete ad usare la besciamella.

 

L’olio: potete sceglierlo a vostro gusto oppure usare del burro vegetale. Sarebbe meglio un olio saporito per sostituire il sapore del burro di latte che tanta parte ha nel gusto tipico della besciamella. Io uso olio extra vergine di oliva, soprattutto se la besciamella deve condire delle verdure.

 

La farina: anche in questo caso usate quella che vi piace di più, io sono abituato ad usare quella integrale per una questione di maggior digeribilità del piatto stesso. Alcuni preferiranno utilizzare farina bianca in quanto è il colore che ci si aspetta dalla besciamella classica,mentre con la farina integrale l’aspetto cambia.

 

Il latte: come detto sopra io uso l’acqua in quanto non ho trovato un latte vegetale che possa aggiungere sapore o consistenza migliori dell’acqua tali da giustificarne l’uso. Ma potete scegliere qualsiasi tipo di latte vegetale, da quello di soia a quello di farro, dovrete solo fare attenzione che non sia un latte dolce come, per esempio capita con il latte di riso.

 

 

Proprietà: dipende anche dall’olio che userete, come avete costatato l’olio non viene riscaldato molto e solo per breve tempo quindi manterrà le sue proprietà benefiche senza alterarsi. Energizzante, nel caso usiate farina integrale stimolante dell’intestino; grazie alla noce moscata è anche afrodisiaca, vitaminica antimicotica, digestiva, carminativa, antidepressiva e molto ancora.

 

 

Ps: questa ricetta sarà alla base di tantissime ricette che proporrò nella mia rubrica, su sonda.life, a partire dalla settimana prossima.

Le quantità di ingredienti sopra descritte bastano a condire un piatto per 3 o 4 porzioni.

 

 

Le ricette di Orsotonto

 

Screen-Shot-2015-11-26-at-17.20.26