“I Birimbillo”: Raro Esempio Di “Volon-Teatro”

Di: - Pubblicato: 25 marzo 2016

birimbillo 2Un altro pomeriggio in allegria, con i nostri cari amici: “ I Birimbillo”, compagnia teatrale amatoriale, composta dai nostri preziosi volontari, affiancati da alcune mamme di ospiti residenti nella RSD della Fondazione Sacra Famiglia di Inzago(Mi).

All’ordine del giorno una commedia comico-ironica dal titolo: “Luna di miele dopo il suicidio”.

Naturalmente risate a volontà ed anche tanto da imparare, per me ed altri ragazzi alle prime armi nell’arte della recitazione. In particolare, mi ha colpito la loro voglia di divertirsi e far divertire, anche in alcuni momenti di defaillance, improvvisando con frasi e gesti ancor più d’effetto della commedia stessa.

Nonostante fosse solo la seconda commedia della loro ancor breve carriera, se la sono cavata bene, ma soprattutto ci hanno regalato un paio di ore divertenti, perché sappiamo tutti che: ridere fa bene alla salute!

Simone Colaizzi

”La cosa che più mi ha colpito è ciò che, con tanta semplicità, questi attori scalmanati, senza capo e senza coda, sono riusciti a dare, oltre a me, anche alle persone dell’hospice: voglia di ridere e di vivere!”, sottolinea Antonino Messina e ancora Davide La Ficara spiega “Volontari, equipe insostituibile, composta da persone non sanitarie, che collabora con gli ospiti, occupandosi dei più diversi compiti, dalla conduzione del pulmino all’accompagnamento in generale, oltre alle infinite necessità pratiche che possono nascere in queste occasioni. Da volontari a compagnia teatrale, dunque, ecco “I Birimbillo”, che con sconcertante impegno hanno vissuto e condiviso una interessantissima esperienza. Sempre partecipi e attenti alla riuscita del ruolo e dell’intenzione, allo scopo finale d’una credibilità, hanno saputo arricchire con vezzi di dialetto lombardo, la prorompente comicità del contesto. Successo ed applausi meritati, nello stupore di chi conosce realmente quelle persone!”