INTERVISTA A LORELLA GHIRARDI, PRESIDENTE MONDO GATTO

Di: - Pubblicato: 15 maggio 2015

A cura di Catia Guiducci

Mondo Gatto Gruppo Volontari è una onlus fondata a Milano nel 1985 che da trent’anni si occupa di randagismo felino dando rifugio e cure ai mici che ne hanno bisogno e cercando una casa a chi non l’ha più. L’Associazione interviene inoltre su segnalazione dei cittadini o delle istituzioni per difendere i gatti che vivono in libertà e assicurare loro un ambiente adeguato e in buone condizioni di salute e limitando la crescita delle colonie feline attraverso la sterilizzazione.

Le numerose attività svolte da Mondo Gatto, dalle decine di interventi richiesti quotidianamente, alle sterilizzazioni e cure veterinarie dei gatti di colonia, alla gestione del rifugio che accoglie in media 170 gatti, sono possibili unicamente grazie all’opera dei volontari e alle donazioni di soci e sostenitori.

Il 7 dicembre 2014 l’Associazione ha ricevuto l’attestato di benemerenza civica dell’Ambrogino d’Oro.

Il Rifugio di via Schievano 15 (zona MM Romolo) è aperto al pubblico per adozioni il sabato e la domenica dalle 15.00 alle 17.30. Per ricevere tutte le informazioni utili e per scoprire come aiutare gli ospiti di Mondo Gatto visitate il sito www.mondogatto.org

  1. Come è nata l’idea di questo tipo di struttura e com’è organizzata?

Nel 1985 Angela Ciarlo, una vera pioniera per quei tempi, con l’aiuto di alcune volontarie decise di fondare l’Associazione Mondo Gatto per occuparsi di randagismo felino e aiutare i mici in difficoltà.

Oggi il Rifugio di via Schievano si trova su un’area comunale per la quale paghiamo un affitto agevolato e sopravvive grazie alle offerte dei sostenitori. Ha delle convenzioni con alcuni Comuni mentre non riceve contributi dal comune di Milano o da enti pubblici se non per quanto riguarda la sterilizzazione dei gatti randagi. L’Associazione conta circa 40 volontari, nessun impiegato e 3 operatori.

  1. Che obiettivi avete?

Gli obiettivi sono molti e ben definiti, ma anche i sogni nel cassetto sono numerosi: vorremmo creare altri reparti dove i gatti possano stare liberi anche in aree all’aperto ed eliminare sempre di più le gabbie. Guardando oltre la recinzione del gattile, sogniamo di poter fare di più per le persone che possiedono un gatto e vivono in condizioni di bisogno. Sarebbe bello poter “adottare” un paese e recarsi lì con una clinica mobile per sterilizzare i gatti di strada e dare un contributo concreto al problema del randagismo.

  1. Quanti gatti avete al momento? 

Circa 150 ma, purtroppo, con l’avvicinarsi dell’estate, che significa sempre abbandono di cuccioli e gatti adulti, il numero è destinato ad aumentare.

4)     Ci sono anche gatti malati che tenete separati?

Sì, abbiamo due recinti separati: il primo, creato nel 2004, accoglie i gatti con la FeLV, la leucemia felina, mentre nel 2013 è stato costruito quello per i malati di FiV, immunodeficienza felina.

5)     E’ costoso mantenere gli animali?

I costi maggiori riguardano le spese veterinarie cui vanno aggiunte le spese per il riscaldamento o il raffreddamento e le bollette di acqua e luce. Di per sé il mantenimento di un gatto non incide drammaticamente sul nostro bilancio, è l’insieme di tutte le indispensabili voci che mandano avanti l’Associazione a farsi sentire.

6)     Che difficoltà avete in questo momento o avete avuto?  

Le emergenze da risolvere sono, purtroppo, quotidiane: gatti da salvare, vittime di incidenti, malati, abbandonati o provenienti da sequestri in casi di accumulatori di animali. Gli effetti della crisi non li percepiamo nel calo delle adozioni – almeno per ora e speriamo che la situazione non cambi da questo punto di vista – ma purtroppo in una riduzione sensibile degli aiuti in cibo e denaro, ossia le cose di cui vive Mondo Gatto. Anche un detersivo, qualche scatoletta o un sacchetto di crocchette ci aiutano. È importante che le persone si rendano conto che non devono temere di fare troppo poco: tanti “poco” fanno “molto” e ci permettono di andare avanti.

7)     I veterinari con cui collaborate sono volontari? Ne avreste bisogno?

I nostri veterinari percepiscono un compenso per le spese vive e quelle relative all’uso di strumenti e farmaci oppure garze e materiali vari. Possiamo praticamente definirli dei quasi volontari. Siamo comunque sempre aperti e disponibili a valutare eventuali candidature!

8) Siete alla ricerca di volontari, finanziatori,  altri spazi e strutture per ingrandirvi?

Di volontari e finanziatori abbiamo naturalmente sempre un grande bisogno! Al momento non c’è l’esigenza di altri spazi per gestire i gatti ma ci servirebbe piuttosto un piccolo magazzino e poi il rifugio avrebbe bisogno di una sistemata al tetto, di una ristrutturazione della parte in muratura e dei recinti per i gatti. Un sogno è quello di possedere un furgone per gli interventi sul territorio che abbia, per esempio, accesso all’Area C, perché il nostro è davvero ormai troppo vecchio e non può accedere nemmeno per le emergenze.

9) Potete parlarci del vostro giornale, come poterlo acquistare?

Il nostro notiziario è un trimestrale che viene inviato per posta ai simpatizzanti di Mondo Gatto.

Inoltre, è possibile iscriversi ad una mailing list per essere sempre aggiornati: sul nostro sito è possibile iscriversi alla newsletter dell’Associazione

10)  Qual è il modo più veloce per contattarvi in caso di segnalazioni urgenti? La cosa migliore è quella di lasciare un messaggio sulla segreteria telefonica che risponde al numero 02 89190133 e che viene ascoltata a intervalli regolari. Ad ogni modo, però, in caso di urgenze si consiglia di rivolgersi subito a una clinica veterinaria.

11) Organizzate eventi o altro per sensibilizzare i cittadini e raccogliere fondi?

Mondo Gatto vive grazie alle offerte e agli aiuti materiali di amici simpatizzanti e sostenitori. Due volte all’anno, a Natale e in primavera, organizziamo un Open Day, con il mercatino più ricco di gadget a tema felino. Ogni anno, inoltre, creiamo il calendario con le foto dei nostri ospiti, il cui ricavato è interamente destinato al Rifugio. E ancora, proponiamo gadget e shopper online per chi abita fuori Milano o comunque non vicino a noi. Poi organizziamo raccolte cibo, i cosiddetti Pappa Day, presso i grandi pet shop, che con generosità ospitano il nostro punto raccolta. Infine, partecipiamo a diverse feste di via con i banchetti presso i quali, oltre a proporre i nostri gadget, i Volontari sono lieti di illustrare le attività e la missione di Mondo Gatto.

12) Parliamo del Mercatino di Mondo Gatto, ci spiegate chi sono e di cosa si occupano?

La pagina facebook ‘Mercatino di Mondo Gatto’ è stata creata tre anni fa per lanciare una raccolta fondi online che potesse aiutare naturalmente il nostro rifugio. Alle proposte di gadget originali e divertenti a tema rigorosamente felino si alternano curiosità, storie, piccoli consigli su macro temi sempre legati ai gatti. La propria offerta può essere inviata da tutta Italia tramite paypal, conto corrente postale o bonifico bancario. Questa pagina è anche uno strumento prezioso per informare i nostri sostenitori su eventi e manifestazioni che ci vedono fra i protagonisti e per allargare il tam tam con le foto dei mici in adozione.

13)   Collaborate con altre associazioni di Italia? Se sì come? Avete qualche evento da segnalarci ?

Abbiamo in gestione fino al 2016 il Parco Gattile del Comune di Milano e il nostro sito accoglie anche una sezione dedicata ai mici del Comune in cerca di un’adozione.

Collaboriamo, inoltre, con diverse Associazioni sul territorio o con privati: li aiutiamo per quanto riguarda le adozioni e gli stalli e a volte provvediamo anche a mandare del cibo quando si trovano in grande difficoltà o emergenza.