L’intelligenza del cane e l’educazione

Di: - Pubblicato: 7 agosto 2015

Quante volte ci siamo chiesti se il nostro cane fosse intelligente oppure no… ma cos’e’ l’intelligenza del foto fissa rubrica educatrice cinofilacane?

In termini tecnici l’intelligenza del cane e’ LA CAPACITA’ DI APPRENDIMENTO+TASSO DI ADDESTRABILITA’.

La capacità di apprendimento e’ la capacità di far proprio, memorizzare, assimilare un’esperienza e riproporre il comportamento in una situazione analoga. L’esperienza memorizzata, grazie alla capacità di apprendimento può condizionare il comportamento del cane. La capacità di apprendimento non richiede nessuna caratteristica comportamentale.

Il tasso di addestrabilità e’ la capacità di esprimere un comportamento successivo ad una nuova parola di “comando”, espressa dal proprietario. Normalmente un cane ad altissima addestrabiilità possiede caratteristiche caratteriali come docilità e socialità.

Per condurre un’analisi sulle possibilità di addestramento è bene conoscere tre parametri di accertata importanza:

Dipendenza affettiva

Socializzazione

Curiosità

Educare un cane vuol dire metterlo in condizioni di essere ben inserito nella società, questo sarà, indubbiamente, un cane più felice e noi lo porteremo a spasso più spesso e volentieri! Un cane che non tira al guinzaglio, per esempio, sarà più rilassato e, se sarà ben socializzato, non dovremo cambiare strada quando vedremo in lontananza un suo simile!

REGOLA BASE: Non dobbiamo dimenticare che prima di educare un cane dobbiamo essere sicuri di aver instaurato un bel rapporto con lui, di reciproco RISPETTO. Dobbiamo essere autorevoli, ma mai autoritari altrimenti avremmo creato un rapporto basato sulla paura e non di complicità e confidenza…

Bisogna dare peso alle gratificazioni, in primo luogo, piuttosto che alle punizioni, entrare nella mente del cane e suscitare il rispetto. E’ necessario riuscire ad incrementare la volitività del cane nei confronti delle gratificazioni. Per l’insegnamento bisogna utilizzare tecniche che riguardano la comunicazione, il contatto visivo, la comunicazione garbata.

Dobbiamo essere in grado di capire se il nostro amico ha dei problemi che noi non siamo in grado di risolvere e per evitare di aumentare i danni e i disagi dobbiamo subito rivolgerci ad un esperto.

Non esistono cani ineducati ma proprietari che non conoscono l’educazione…

Bau a tutti!

Ivana Lojacono

Educatrice cinofila

Mob.3403375339

iva.lojacono@gmail.com