N°3 Base per torte salate o crostate dolci pâte brisée

Di: - Pubblicato: 29 aprile 2016
PrecSucc

Si tratta di una rivisitazione in versione semplice, rapida e vegan della ricetta francese della pâte brisée che è utilissima sia per la sua praticità e bontà che per il fatto che è versatile.

 

Ingredienti per una base per circa 8  porzioni:

  • 200 gr di farina
  • 80 ml di olio (io uso olio di germe di grano di mais BIO) o 100 gr di burro vegetale (no margarine)
  • 50 / 70 ml di acqua (se usate farina integrale o poco raffinata potrebbe volercene di più)
  • 1 pizzico deciso di sale fino
  • 2 cucchiai di zucchero (solo nel caso di base per dolci)

 

Procedimento :

Per prima cosa mescolare farina, zucchero (solo nel caso di base per dolci) e sale, poi aggiungere l’olio a temperatura ambiente o il burro a tocchetti (tirato fuori dal frigo 2 o 3 ore prima secondo la stagione); mescolare bene e accertarsi che il burro si sia amalgamato bene risultando un impasto farinoso che ancora non sta insieme.

A questo punto aggiungere l’acqua quanto basta finché si sarà formata una palla compatta.

Impastare in un’insalatiera con un cucchiaio o la punta delle dita oppure con l’impastatrice. Fate abbastanza in fretta perché il calore sia delle mani che della macchina possono rendere l’impasto un po’ molliccio e difficile da maneggiare.

Potete usarla subito se non è venuta troppo molliccia o riporla in frigorifero e lasciatecela per almeno 30’.

kklnlk

La cottura :

Per prima cosa oliate la teglia. Stendete la pâte brisée con il mattarello su un piano infarinato, e dategli la forma e la dimensione della vostra teglia che sarà di circa 26 cm di diametro più il bordo. Con entrambe le mani adagiate dentro la teglia la sfoglia fino a foderare anche i bordi.

Bucherellate la sfoglia e infornate senza ripieno in forno preriscaldato a 190°, per 20’. Poi riempite la sfoglia con il vostro ripieno e infornate nuovamente per altri 20’ circa.

 

nn

Torta chiusa

Oliate la teglia. Stendete la pâte brisée con il mattarello su un piano infarinato ma questa volta facendola più sottile raggiungendo circa il doppio della superficie dello stampo da voi scelto. Con entrambe le mani ben aperte adagiateci la sfoglia che traboccherà e dopo averla fatta aderire al fondo e ai bordi dello stampo, con un coltello tagliate la sfoglia in eccesso.

Riformate una palla con la pasta avanzata e stendetela con il mattarello in modo da formare un coperchio per la vostra torta.

Riempite la sfoglia del ripieno che avrete previsto di usare che sia dolce o salato e poi ricoprite con il vostro coperchio di pasta facendo aderire i bordi alla pasta messa come base. Fate qualche buco qua e là con una forchetta.

Non servirà precuocere la sfoglia senza ripieno perché sia la base che il coperchio saranno più sottili e cuoceranno assieme al ripieno in circa 25’ di forno preriscaldato a 190°.

 

PS:

  • Potete anche prepararla il giorno prima e conservarla in una scatola chiusa in frigo o congelarla se ne fate doppia dose per averla pronta quando vi parrà.
  • Se al momento di stendere l’impasto risultasse difficile perché si sbriciola e non riuscite a fare una sfoglia facilmente maneggiabile da porre nello stampo, aggiungete farina e/o acqua fredda e rimpastate manualmente finché si sarà formata una palla più elastica.
  • L’impasto è più compatto e più facile da lavorare se si usa farina bianca oltre ad avere un colore più chiaro e accattivante. Inoltre usando farina bianca è più evidente il momento in cui è cotta perché si vede proprio la doratura.

 

Le ricette di Orsotonto

Screen-Shot-2015-11-26-at-17.20.26

 

PrecSucc