PERIODO GIOVANILE

Di: - Pubblicato: 17 settembre 2015

SVILUPPO COMPORTAMENTALE, FASI E PERIODI A CUI PRESTARE ATTENZIONE: FINALMENTE ADULTO!

 

Dopo il periodo di socializzazione, il cane entra nel cosiddetto “periodo giovanile”. L’imprinting è terminato e non può più avvenire. Il cane continua il proprio sviluppo psico-fisico grazie alle capacità di apprendimento acquisite in precedenza.

Nonostante permanga una grande capacità di apprendimento, l’adattamento ad ambienti non conosciuti precedentemente è sempre più difficile.

Il periodo giovanile dura all’incirca fino al completamento dello sviluppo sessuale che coincide, nel maschio con il comportamento dell’urinazione a zampa alzata e nelle femmine con il secondo estro.

Durante questo periodo il cucciolone è impegnato a relazionare con gli altri membri del branco (famiglia) al fine di individuare e capire qual è la propria posizione gerarchica all’interno del branco stesso.

La definizione del ruolo gerarchico del cane è importantissima ai fini di un buon sviluppo comportamentale, di un buon equilibrio psichico e di una buona solidità nervosa. E’ altresì importante ai fini di una buona qualità del rapporto fra il cane ed i suoi proprietari.

ETA’ ADULTA

Dopo lo sviluppo sessuale possiamo definire il cane un soggetto adulto.

La capacità di apprendimento permane, ma diminuisce gradatamente col tempo. Per apprendere un determinato comportamento, il cane impiegherà più tempo che durante il periodo giovanile.

A questa età il cane dovrà ottenere l’affermazione del proprio ruolo gerarchico e, una volta ottenuto, svilupperà dei comportamenti atti al mantenimento di tale ruolo. In mancanza di tale affermazione, non essendo il cane sicuro del proprio ruolo, maturerà degli stati di ansia e di insicurezza che termineranno non appena i proprietari saranno stati in grado di comunicargli il suo ruolo di subordinato nei loro confronti. Nel caso invece si affermi nel cane la convinzione di essere il “capo branco”, la relazione diventerà difficile, il cane rifiuterà di obbedire e si comporterà in modo indisciplinato. Si renderebbe in questo caso necessario, un processo di regressione gerarchica.

Ivana Lojacono

Educatrice cinofila

Mob.3403375339

iva.lojacono@gmail.com