“3 Il terzino perfetto”

Di: - Pubblicato: 13 giugno 2016

“3 Il terzino perfetto”

Presentazione del libro fotografico dedicato a Giacinto Facchetti a cura di Daniele Bonesso nella RSD Simona Sorge della Fondazione Sacra Famiglia di Inzago 

Trovo che uno degli aspetti più positivi dei tanto “bistrattati” social network, sia quello di mettere in contatto le persone che condividono passioni e interessi, indipendentemente dalla collocazione geografica. E’ esattamente ciò che è successo con Daniele Bonesso, grande appassionato del calcio degli anni ‘70-’80, che ha raccolto in un libro fotografico la passione e l’ammirazione per un grande del calcio italiano, Giacinto Facchetti (bandiera dell’Inter e della Nazionale). E, come tutte le passioni vissute intensamente, Daniele sa trasmetterla anche agli altri, grazie al suo modo di raccontare e condividere il tutto con grande trasporto e semplicità, descrivendo minuziosamente ciò che rende questo libro qualcosa di semplicemente unico.

“Io non sono così famoso come tutti i personaggi che passano dal vostro Centro”, mi ha detto, quasi scusandosi, quando l’ho invitato a venire a trovarci.

“Sono certo che saprai interessarci come e, forse, più di chi è famoso” era stata la mia risposta.

E, leggendo qui sotto l’articolo che ha curato Simone, credo di non aver sbagliato “pronostico”: grazie Daniele, ci hai regalato un pomeriggio da incorniciare, anzi…da “rilegare”!

Paolo De Gregorio

———————————————————————————————————————-

Martedì 23 maggio Daniele Bonesso ha presentato il suo libro fotografico alla nostra redazione di “Social Experience”.

Ad ascoltarlo e ammirarlo, un buon numero di persone, formato da ospiti, parenti e volontari della RSD di Inzago.

Arriva nel primo pomeriggio dopo tre ore di viaggio, si perché nonostante la sua fede nerazzurra Daniele Bonesso è veneto, chi l’avrebbe detto? Così, dopo aver tirato fuori copia del libro ed alcuni espositori con le figurine di Giacinto Facchetti di ogni annata e di ogni editore inizia a parlarci un po’ di lui e del suo libro:

“Sono nato in quel di Venezia nel 1965 e sin da piccolo ho coltivato la passione per il gioco del calcio (e sottolineo gioco) che purtroppo oggi è più un business e sempre più spesso poco pulito. In quegli anni non c’erano le strutture di adesso per giocare a calcio, quindi noi ragazzini ci organizzavamo con un po’ di creatività per giocare in strada

Ad esempio, le porte erano due sassi e per il resto andavamo ad occhio. I nostri beniamini erano i vari calciatori che immaginavamo ascoltando le radiocronache delle partite, perché a quei tempi non si trasmettevano le partite in TV tranne in alcuni casi, come i mondiali di calcio o le partite di coppa. Solo grazie ad un’altra passione diffusa tra i giovanissimi riuscivamo a dare un volto ai calciatori, quella della raccolta delle figurine per gli album dei calciatori. Così ho cominciato a collezionare figurine di calciatori, passione che coltivo tuttora anche se un po’ più grandicello” dice Daniele sorridendo.

Basti pensare che Daniele, che di professione fa il grafico, ha realizzato e stampato lui stesso le figurine di tutti i calciatori che hanno giocato (anche una sola volta) nell’Inter dal 1945 ad oggi, tranne due di calciatori del 1946 di cui si sono perse completamente le tracce; tutte queste figurine sono state poi messe nel suo libro insieme a tante altre.

Ma tra tanti grandi goleador come mai questo libro fotografico dedicato proprio a Giacinto Facchetti?

“L’idea nasce nel 2006 dopo la sua morte: ho sentito che mi è venuto a mancare qualcosa, che andava al di là dell’ex calciatore, un esempio di vera passione per il calcio pulito, una figura che è sempre stata presente nella mia squadra del cuore, che rappresentava la vera passione per l’Inter”.

Quanti anni ci son voluti per completare il libro:” 3 IL TERZINO PERFETTO?”

Circa sei anni, tra varie difficoltà e vicissitudini, nonostante il mio lavoro di grafico mi abbia un po’ agevolato.

Qual è stata la difficoltà maggiore?

“Ecco, adesso vi racconto un aneddoto che ha dell’incredibile. Mi mancavano poche figurine di Giacinto Facchetti, che naturalmente per me erano indispensabili per completare la raccolta, così capii che l’unico modo di procurarmele era quello di cercarle su aste online.

Purtroppo in ogni asta agli ultimi secondi, c’era sempre lo stesso concorrente che mi batteva sul tempo! Allora ho pensato: “se non posso batterlo, me lo devo fare amico!”.

Naturalmente il suo nickname era irreale, ma in qualche modo riesco a contattarlo e gli illustro anche il mio progetto del libro in ricordo di Giacinto Facchetti. Dopo qualche giorno, vengo contattato da tale mister X che non solo si dimostra disponibile a procurarmi le figurine mancanti, ma mi riferisce che c’è qualcuno interessato ad aiutarmi a pubblicare il libro. Praticamente chiusa una porta mi si era spalancato un portone: morale della storia, quel mister X non era altro che la moglie di Gianfelice Facchetti, figlio di Giacinto! Con i due è nata una vera amicizia e una stretta collaborazione che ha portato al completamento e alla pubblicazione del libro”.

Davvero bella questa storia, ricca di vera passione per il calcio soprattutto davvero bello ed interessante il libro fotografico dalla prima all’ultima pagina, ricordiamo che avendo una tiratura limitata al momento si può acquistare solo online sul sito di Daniele Bonesso: www.un3maiuscolo.it o nel sito ufficiale della famiglia Facchetti: www.giacintofacchetti.org (sezione collezionisti).

Consiglio vivamente questo libro a tutti gli appassionati di calcio, soprattutto agli interisti di ogni età, ricordando che contiene non solo tutte le figurine di Giacinto Facchetti, ma l’intera storia raffigurata di tutti i calciatori dell’Inter dal 1945 al 1986. Complimenti Daniele, davvero un bel lavoro fatto con vera passione!

 

A cura di Simone Colaizzi