Emergency Raccontata Dai Bambini Di Pinzolo

Di: - Pubblicato: 8 aprile 2016

Dopo  il nostro intervento in una scuola elementare di Pinzolo, valli Giudicarie del Trentino, alcuni bambini hanno voluto raccontare questa esperienza in un elaborato preparato proprio per noi.   Quando siamo tornati nella scuola a ritirare questo ‘dono’ dalle mani dei bambini noi eravamo veramente commossi. E vogliamo condividere questa emozione con voi

Emergency nel mondo

 

Ieri sono venuti dei volontari di Emergency in classe per spiegarci tutte le loro opere nel mondo per la gente che soffre e le disgrazie; questo è il loro stemma.

emer1

 

Una cosa che mi è sembrata davvero brutta è stata quella delle mine antiuomo: sono accovacciate al suolo ed appena una persona ci pesta sopra “PAM” esplodono e gambe e braccia saltano via.

Ci sono perfino le mine  per i bambini: sono palline di colori allegri (sembrano giocattoli) che esplodono col calore delle mani e quando i bimbi le fanno vedere a compagni, genitori o amici scoppiano creando ancora più feriti.

Allora i volontari di Emergency hanno creato degli ospedali in Libia,  Afghanistan, in particolare a Kabul, LashkarGah e Kanan dove ci sono ospedali magnifici con giardini fioriti, parco giochi, scuole e pareti colorate.

emer2

 

In questi ospedali è tutto gratuito ed è vietato portare armi.

emer3

 

Emergency è davvero una magnifica associazione e forse, da grande, quando sarò in pensione anche io mi unirò al fantastico gruppo.

Io sono rimasta stupita anche dal fatto che quando la macchina dell’associazione passa in mezzo a bombe e cannoni nessuno li tocca perché fanno del bene a tutti guerrieri, indifesi, poveri e ricchi.

Sono davvero persone con una marcia in più che curano persone che perdono sangue, che operano cuori…

I volontari di Emergency sono molto coraggiosi perché nei loro viaggi sono disarmati.

L’associazione usa tutti soldi per le persone che soffrono e non per le pubblicità che costano molto.

Loro ci hanno spiegato anche che ci sono dei miseri mercati.

Un tempo, in Afghanistan, vivevano come noi, ma con la guerra non c’è più niente: case bombardate, con dentro persone, ragazzi feriti; tutta questa lotta ha portato una bella città in tristezza e dolore, ma i volontari di Emergency stanno aiutando tutti e, un guerriero  che era cattivo, ora apre le porte dell’ospedale.

emer5

 

Per questo la guerra è acerrima nemica dell’associazione.

Poi ci hanno raccontato due storie fantastiche che, in brevi parole vi voglio raccontare : Il maestro di Kanan (accaduto due anni fa).

C’era una persona (che non mi ricordo il nome) gravemente ferita e aveva vergogna ad andare dai suoi amici.

Allora i medici proposero di farlo diventare il maestro e quindi ritrovò il suo scopo di vita.

La seconda si chiama  Il padre che ha guarito la figlia ma non ve la posso raccontare perché è quasi ora di pranzo.

per me la guerra non serve a niente perché rimani ferito e muoiono milioni di persone.