Social Experience racconta di una serata speciale, dedicata alle letture tratte dal testo “Silenzio Lacrime Amore” di Salvina Candarella: grande emozione e profonda condivisione!

Di: - Pubblicato: 14 giugno 2016

Una serata piena di emozioni quella di venerdì 10 giugno.

Siamo stati invitati (dico siamo perchè eravamo io e la compagnia L’Intesa, capitanata dal nostro Paolo De Gregorio, educatore del Centro) dall’Associazione “Livio e Milly Mauri” di Cambiago.

 

Come dicevo siamo stati invitati ad intervenire durante un incontro-dibattito di alcuni medici oncologi, a leggere degli stralci del mio libro “Silenzio Lacrime Amore”, intervallate da sketch comici della compagnia L’Intesa, per alleggerire la serata.

 

Dopo una breve presentazione fatta da Paolo per spiegare, ai numerosi presenti, chi siamo e cosa facciamo, eccoci in scena.

social 1

A dire il vero molti di loro ci conoscevano già, perchè Cambiago è il paese in cui abita la mia famiglia, per cui c’erano alcuni parenti, amici e concittadini oltre alla nuova Sindachessa.

 

Mi hanno portato sul palco e sono stata affiancata da Paolo e Giuditta, che hanno iniziato a leggere alcuni brani del libro e subito dopo è partito uno dei primi due sketch: la telefonata al call center di “SOS Salute” con la gradita sorpresa, per me, della voce fuori campo di Paola, ovvero moglie di Paolo.

Tante risate e tanti applausi!

 

Ancora due letture, che devo dire ancor più emozionanti: vedevo volti visibilmente emozionati e occhi lucidi, tra cui i miei ed ho scoperto che sia mia cognata Daniela che mia nipote Giulia hanno fatto scendere qualche lacrimuccia.

social 2

E poi per per finire uno sketch storico: “Il sarchiapone”…

 

Ed è qui che arriva la seconda sorpresa: mi trattengono sul palco e insieme a loro “recito”: quanto divertimento e quante emozioni e applausi!

 

Per finire un dono per me: il cappello e la sciarpa della Juventus, subito sequestrati da mio figlio.

 

Che dire…una serata così chi se l’aspettava: vi ho ringraziato tutti, ma proprio tutti con i miei occhi e spero di rivedere presto i vostri.

 

Salvina Candarella