Zucca Spaghetti E Porri

Di: - Pubblicato: 21 novembre 2016

Stagione di zucche e di porri, come ogni anno godiamoci questi due ortaggi meravigliosi che ci stuzzicano la fantasia oltre che il palato.

Un piatto ipocalorico e gustoso; preparazione 15’ cottura 40’.

 

Ingredienti per 3 o 4 persone:

 

  • 4 porri freschissimi con le radici ancora belle bianche e croccanti
  • 1 zucca spaghetti di circa 1 kg (è una varietà di zucca ovale dalla buccia liscia e la cui polpa, una volta cotta, forma dei filamenti che sembrano proprio degli spaghetti)
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva delicato
  • 4 o 5 cucchiai di olio di girasole
  • 4 o 5 rametti di timo fresco
  • 1 bicchiere scarso di vino bianco
  • sale e pepe bianco o nero qb

Procedimento:

 

Cominciate accendendo il forno per farlo preriscaldare, poi tagliate la zucca spaghetti in due metà per il lungo e con un cucchiaio togliete i semi.

A questo punto il forno sarà caldo, infornate le due metà di zucca con l’incavo verso l’alto ripiene per metà di acqua.

Fate cuocere nel forno preriscaldato a circa 190°, per 40 minuti. In alternativa fatela bollire intera in acqua per 40 minuti avendo cura di bucherellarne prima la buccia qua e là con una forchetta.

Nel frattempo, lavate bene i porri comprese le radici. Tagliatelo per il lungo per poterlo lavare accuratamente anche tra le foglie e poi affettate solo la parte verde delle foglie e tagliate le radici in due per accorciarne la lunghezza, verranno usate anch’esse per il nostro piatto mentre conserverete la parte bianca dei vostri porri per un’altra ricetta.

Mettete a soffriggere  la parte verde dei porri con 2 o 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva per 6’ poi aggiungere le radici bianche e fate andare per altri 6’.

Controllate se la zucca è cotta; provando a scavare la polpa, se non si fa fatica e la polpa con una forchetta si stacca formando tanti filamenti, vuol dire che è cotta.

Scavate quindi la zucca con un cucchiaio asportandone tutta la polpa, costaterete che la buccia è sottilissima, cercate di separare gli spaghetti schiacciando la polpa con la forchetta.

Mettete quindi i vostri spaghetti di zucca assieme all’acqua rimasta che avevamo messo nell’incavo delle due mezze zucche, nella padella con il porro, sfumate con il vino bianco o in mancanza con un po’ di aceto, salate mettete le foglioline del timo senza il rametto e fate saltare per qualche minuto rimestando.

Servite in fondine con olio di girasole e pepe bianco appena macinato.

 

Proprietà:

 

Antiossidanti, riduce il colesterolo, antinfiammatorie, antibatteriche, vitaminiche, rimineralizzante, lassative, sazziante.

 

Ps:

 

  • L’olio di semi di girasole è uno di quegli oli che una volta aperti vanno conservati in frigorifero in modo da conservare intatte tutte le proprietà organolettiche. Ha un sapore caratteristico e forte rispetto ad altri oli di semi.
  • Il pepe bianco ha un sapore particolare che si diversifica totalmente da quello nero, come sempre va a gusto, io trovo che ci stia molto bene.
  • Personalmente faccio soffriggere poco il porro per non perderne troppo le proprietà organolettiche e faccio in modo che rimanga ancora un po’ croccante ma nel caso lo preferiste più appassito fatelo andare di più a fuoco basso.
  • Conservate i semi della zucca per un altro uso, sono una fonte di benefici per l’organismo.

 

Le ricette di Orsotonto