CAPITALE NATURALE: CONVEGNO A EXPO 2015 PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITA’

Di: - Pubblicato: 10 Luglio 2015

Sabato 4 luglio, presso l’Auditorium Teatro della Terra-Biodiversitypark di Expo, si è tenuto il convegno “Biodiversità: il capitale naturale, la base per una nuova economia”, organizzato da Federparchi, WWF Italia, Ministero dell’ambiente, Biodiversity park Expo 2015 e Civil Society. Screen shot 2015-07-09 at 23.17.36Al convegno hanno partecipato Maria Carmela Giarratano, Direttore generale Protezione della Natura Ministero dell’ambiente, Giampiero Sammuri Presidente di Federparchi, Gianfranco Bologna Direttore scentifico WWF Italia, Renato Casagrandi Professore di ecologia al Politecnico di Milano e Riccardo Santolini Professore di ecologia Università di Urbino. Il tema affrontato è stato quello della tutela e salvaguardia della biodiversità, al primo posto nel progetto di ricrescita economica e solidale del pianeta. Il convegno ha fatto luce sul dare valore al capitale naturale: tutela, rispristino e valorizzazione di un sistema ecologico e profondamente utile al cambiamento dell’economia mondiale, oltre che della persona. Giampiero Sammuri spiega con un esempio concreto, di come il capitale sociale abbia un valore inestimabile; Sammuri mette a confronto l’acqua con gli smeraldi, Screen shot 2015-07-09 at 23.17.45spiegando che il valore dell’acqua per la popolazione mondiale e per la flora e la fauna della nostra terra, è di importanza vitale, rispetto al valore puramente economico delle pietre preziose che rappresentano esclusivamente un lusso: l’esempio che Sammuri espone fa capire di quanto l’acqua, di gran lunga meno costosa degli smeraldi, abbia un valore enorme per la vita degli esseri umani, imparagonabile a qualsiasi altro elemento. Il capitale naturale è una speranza che l’uomo deve preservare e conservare per salvaguardare se stesso e il mondo in cui vive. Troppo spesso, infatti, si danno per scontati i bene più preziosi, distruggendo e sfruttando in modo dissennato i doni offerti dal nostro pianeta. E’ auspicabile una sempre maggiore consapevolezza, che rappresenta il primo passo verso uno stile di vita responsabile.

Per approfondimenti sul tema

www.wwf.it/capitalenaturale

Lucio Salciari