IL WWF A TUTELA DEGLI OCEANI

Di: - Pubblicato: 11 giugno 2015

In occasione della Giornata Mondiale Oceani, il WWF celebra il valore di questi ecosistemi che, Screen shot 2015-06-11 at 12.34.31secondo una recente ricerca dell’Associazione, in termini di beni e servizi, valgono almeno 24 mila miliardi di dollari, circa 2.500 miliardi di dollari l’anno. Nella classifica delle dieci maggiori economie mondiali, gli oceani si collocano al settimo posto, ma la ricchezza che producono dipende dalla conservazione della loro buona salute. Esempio di buona produttività sono le aree marine protette che rappresentano un ‘salvadanaio’ del mare. Una maggiore protezione degli oceani darebbe benefici economici netti, che potrebbero ammontare tra i 490 e i 900 miliardi di dollari per il periodo 2015-2050. Il WWF chiede quindi, al fine di garantire reali benefici, che la percentuale di oceani tutelata dalle aree marine protette salga al 30%  entro il 2030.

In Italia l’ attenzione è concentrata sul Mediterraneo, un piccolo angolo di ‘oceano’ ricchissimo di biodiversità con specie importanti, dalle balenottere ai delfini, dalle tartarughe ai tonni. Il suo lento ricambio, 80-90 anni per le acque superficiali e l’intero volume in ben 7.500 anni, non riesce a smaltire l’inquinamento prodotto dalle nostre attività. Oggi poco più dell’1% dell’intero Mar mediterraneo è sotto protezione e il Santuario Pelagos, che sulla ‘carta’ farebbe salire al 5% la percentuale protetta del mediterraneo, non è in realtà ancora abbastanza tutelato, a 16 anni dalla sua nascita. L’obiettivo del WWF è di rendere l’area dell’accordo Pelagos una reale zona protetta, in quanto habitat principale di balenottere comuni, capodogli e stenelle ma ancora a rischio per inquinamento e cattiva gestione del traffico navale.

Nei prossimi giorni il WWF, insieme alla Marina Militare, lancerà una Campagna di sensibilizzazione sul Mediterraneo e per il Santuario Pelagos che sarà portata per l’ Italia per tutto il periodo estivo. Già da oggi il Mediterraneo è protagonista sulle pagine Social: con lo slogan #MyblueMed , per l’intera estate verranno postate ogni giorno sui profili Facebook e Twitter del WWF, immagini e informazoni su specie, habitat e sulle tante attività di tutela messe in atto dall’associazione nel Mediterraneo.

 

Fonte WWF